E’ posticipata a giugno la Fiera del Bridal di Barcellona che, in calendario per il prossimo Aprile, è stata fermata dall’avanzare dell’emergenza da COVID -19 anche in Spagna. VBBFW, il principale evento del settore wedding, ha per la sua 30esima edizione un calendario decisamente fitto di appuntamenti con 35 sfilate di moda, 450 aziende presenti in fiera provenienti da 34 paesi. ù

La Fiera di Barcellona ha deciso di posticipare a giugno, dall’8 al 14, la celebrazione della Valmont Barcellona Bridal Fashion Week, programmata per il prossimo Aprile; quanto ai fashion show che anticipano la manifestazione, questi occuperanno i primi giorni dell’evento mentre la kermesse fieristica avrà luogo dal 12 al 14 giugno. La decisione è stata presa a seguito della diffusione e dell’emergenza generata da COVID-19 e rispetta la volontà dell’ente fiera di organizzare al meglio l’evento, in un ambiente più propizio e in un arco temporale decisamente più sereno e più adatto alle esigenze del settore.

Jesús Díez Betriu, il nuovo presidente della fiera e proprietario dell’azienda Jesús Peiró, ha dichiarato: “Stiamo prendendo questa decisione per celebrare la nostra 30a edizione in date più adatte a garantirne il successo, non solo per la qualità delle collezioni e della presenza delle grandi aziende nazionali e internazionali, ma anche perché l’intera industria della sposa ha mostrato tutto il supporto a ciò che considera la sua fiera di riferimento”.

Grata alla comprensione dei rappresentati del settore anche la direttrice di VBBFW, Estermaria Laruccia, che espresso il suo supporto “ai rappresentanti del settore che hanno affrontato questa situazione inaspettata e hanno sempre dimostrato la loro collaborazione. Continuiamo a lavorare per rendere la Valmont Barcelona Bridal Fashion Week ancora una volta il principale business e hub di tendenza per l’industria della sposa”.