E’ morbido, lucido, accogliente. Il velluto torna protagonista delle passerelle maschili tanto che è irrinunciabile nel guardaroba di lui per la stagione invernale.  Un tessuto che conferisce ai capi leggerezza ed eleganza allo stesso tempo. I designer nazionali lo hanno riproposto per la gran parte nella versione a coste anche se non sono mancate proposte di abiti in versione liscia.

Intramontabile, ognuno di noi nel proprio armadio ha un pezzo della propria collezione in velluto: che sia un pantalone a coste, una giacca liscia blu, verde o rossa, o un completo in rasato, non importa. Ciò che conta è tirarlo fuori quando la temperatura scende e si vuole essere glam e fashion con un outfit ricercato e senza tempo.

 

In casa Versace, sul velluto sono state stampa – a colori vividi e lucenti – le stampe che da anni caratterizzano il marchio riscrivendo in chiave contemporanea e “stagionale” la classicità del brand.

Controcorrente e sofisticata la proposta di Emporio Armani in grado di declinare l’eleganza del tessuto in uno dei capi più sportivi di sempre: il piumino. Il capospalla per eccellenza assume ricercatezza solo cambiando i materiali utilizzati.

Originale e innovativa la pratica di impiego di questa stoffa: Ermenegildo Zegna propone un velluto di camoscio, nuovo materiale di grande charme artigianale. Classica l’interpretazione di Paoloni che riesce a ravvivare un colore “difficile” come il marrone usando semplicemente la morbidissima trama.

E voi avete già indossato il vostro capo di velluto preferito?