Più matrimoni, più convivenze, più libere unioni. Nel 2018 in Italia ci sono stati 195.778 Sì lo voglio, che vuol dire un aumento dei Sì del 2,3%, circa 4.500 in più, rispetto al 2017.
A riferire queste cifre è l’Istat nel suo rapporto annuale sullo stato dei matrimoni e delle unioni civili, un report che racconta la società e come quest’ultima si muove e si rapporta rispetto al tema dei legami che interessa da vicino gli addetti ai lavori, il complesso dell’industria dei matrimoni, un mercato importante per l’economia nazionale che nel 2019 è stato stimato superiore ai 5 miliardi di euro.

L’aumento dei matrimoni è l’effetto in anni recenti anche della semplificazione dei procedimenti di scioglimento delle unioni in essere con il cosiddetto “Divorzio breve” che ha consentito una considerevole crescita delle seconde, o successive, nozze.

Ma in generale, l’Istat conferma alcune tendenze che è facile riscontrare già nelle nostre immediate conoscenze, prima fra tutti, l’aumento dell’età media degli sposi, quasi 34 lui, poco più di 31 lei, e la crescita delle libere unioni tra celibi e nubili, più che quadruplicate negli ultimi 20 anni – da 330mila a 1 milione e 368mila. In continuo aumento anche le convivenze prematrimoniali come modalità alternativa al matrimonio. Queste ultime possono avere come conseguenza la posticipazione del matrimonio, soprattutto del primo che è a sua volta sempre più rinviato a causa della permanenza protratta dei giovani nella famiglia di origine.
Il 17,3% del totale dei matrimoni del 2018 sono state nozze con almeno uno sposo straniero. Anche questo dato è in leggero aumento rispetto all’anno precedente.
Nel 2018, infine, sono state costituite 2.808 unioni civili, coppie di sposi dello stesso sesso, presso gli Uffici di Stato civile dei comuni italiani, un fenomeno che ha visto un picco subito dopo l’entrata in vigore della legge del 20 maggio 2016 e che ora, come nelle attese, si sta stabilizzando.
Più matrimoni, più unioni, non possiamo che esserne felici! Festeggiamo con voi con le immagini di alcune delle coppie delle nostre ultime uscite in edicola.

Fonte dati: Istat, 20 novembre 2019