Dall’Europa al Giappone, un viaggio in cui si intrecciano i tre mood – stile, forma e colore – che compongono ed identificano la collezione 2019 firmata da Andrea Versali.

L’itinerario parte dal Tight, il tipico completo elegante inglese, protagonista sempre più dello stile dello sposo. Rielaborato nella struttura, l’abito da cerimonia è reinventato nella forma: doppi tessuti intagliati e uniti poi assieme creano, sulle giacche, un effetto di doppio gilet, sovrapponendosi ai tessuti colorati o alle fantasie jaquard tono su tono; il look è completato da pantaloni rigati con leggeri contrasti. I colori restano il classico nero e il blu marine illuminati dalle camice in bianco o ecrù, resi brillanti dagli accessori in jaquard monocolore con effetto lucido.

 

Punto focale dell’intera collezione, lo smoking di ispirazione hollywoodiana: anche qui la scelta dei tessuti varia dalle tinte unite alle micro fantasie esclusive che riportano l’idea al red carpet americano.

Il viaggio si conclude in Giappone ove l’ispirazione creativa si lascia contaminare dalla magia del kimono, di cui sono riposti i decori, le trame e le decorazioni. Lo sposo è brioso ma allo stesso tempo non tralascia alcun dettaglio, è elegante con il rever della giacca di matrice nipponica, ha uno stile decisamente non convenzionale e fuori dagli standard. I ricami sono il file rouge degli abiti: dai capispalla decorati interamente alle scarpe, in cui la pelle lascia spazio ai decori.

Gli ornamenti giapponessi prendono possesso delle giacche decorati all over o delle pregiate lane su cui brillano filati di lurex e viscosa lucida abbinate a trame particolarissime per tridimensionalità e colore, dal rosso al verde, passando per tutte le sfumature dell’oro e dell’argento e concludendo con il supremo blu royal, il dark blu e il nero. Un bagliore di luce arriva anche dagli accessori: cravatte, gilet e fasce sono rivestiti di bande splendenti e spiccano sul resto dell’outfit o sono in pendant con tutto il look.

Una collezione elegante e raffinata, la cui attenzione si concentra sull’importanza dei dettagli, della manifattura e sulla scelta delle materie prime. Un’ispirazione per il made in Italy che riesce ancora a fare la differenza.