Come una principessa colei che sceglie, per celebrare le proprie nozze, una location regale e magnifica come la Reggia di Monza che, per il 2019, apre i saloni ai ricevimenti e alle celebrazioni di matrimoni.

Ma come è possibile realizzare il proprio wedding day nella spettacolare cornice quale una villa reale senza sminuirne o svalorizzarne gli aspetti? Una vera e propria fonte di ispirazione è lo shooting realizzato in loco da Federica Vannini, event and wedding set design di Architettura degli Eventi, che ha raccontato, coadiuvata dalla fotografia di Gabriele Basilico, il sogno di ogni sposa: un ricevimento suntuoso, scenografico ed indimenticabile.

Protagoniste, più di ogni altra cosa, le meravigliose creazioni spose realizzate dall’Atelier Couture Hayez. Ben due gli abiti della sartoria milanese: il primo in organza di seta, con coprispalle ricamato, per un un mood più classico pensato per la prima parte della cerimonia, e il secondo in tulle cipria e pizzo rebrodè, perfetto per il cambio serale e il momento del ballo.

Lo style shoot è ricco di interessanti spunti e momenti dedicati agli sposi:il mooodboard mescola sapientemente la maestosità e la bellezza della location con atmosfere nipponiche rappresentate, nello specifico, da uno spettacolare photobooth, sul terrazzo adiacente al salone delle feste, concretizzato con 1000 origami a forma di cigno realizzati a mano e dal tavolo del guest book è stato allestito con mini cuoricini, sempre in origami, dove gli ospiti possono scrivere i loro messaggi agli sposi.

Ben otto i momenti dello style shoot, realizzati nel primo piano nobile della villa: dall’allestimento del tavolo Imperiale arricchito da un fiorito runner dai colori primaverili, a cura di Florpassion, ai preziosi accessori della mise en place del Catering Daturi e Motta nella sala a manger.  Non poteva mancare anche una scenografica confettata con la bontà delle delizie di Ernesto Brusa Varese.