È  già così da un po’ ma le collezioni di questa stagione sono la prova definitiva dell’amore incondizionato dei designer per i fiocchi. Puro vezzo o elemento decorativo dal valore simbolico? È lecito chiederselo nel caso di un abito da sposa ma in questa sede siamo chiamati a valutare innanzitutto l’estetica concludendo che il fiocco è una magnifica soluzione per rendere l’abito esclusivo.

Lili Hod

Lhi Hod

Enormi su una sola spalla o dietro la schiena, più discreti nel punto vita o sulla cintura: è un must della moda femminile. Aggraziato, chic, bon ton ma anche frivolo e quindi perfetto se inserito in un contesto di ruches e balze. Con i nastri cadenti e svolazzanti può fare pendant con certi allestimenti della cerimonia. Onnipresenti nella moda del 2020, la tendenza è a metterli in evidenza fino a far diventare questi intrecci di stoffa i protagonisti del modello.

Justin Alexander Signature

Justin Alexander Signature

NASTRO | A chiusura del giacchino prezioso che dà carattere a un abito liscio. Poco più di un nastro annodato delicatamente con lacci lunghissimi, Justin Alexander Signature.

Sahroo

Sahroo

Sahroo

SAHROO THE LOVE COLLECTION | Pantaloni slim, fiocchi oversize in seta e chiffon, giacche lunghe ricamate con cristalli, tutto realizzato a mano. Il brand giovanissimo Sarhoo al debutto con una capsule per spose che optano per un look non convenzionale.

Lola

Lola

Isabel Sanchis

Isabel Sanchis

ANNODARE PER CHIUDERE (E SCOPRIRE) | Una annodatura naif in vita, per dare femminilità alla sposa attraverso il fronzolo per eccellenza. Sensuale, seducente, divertente, un po’ vintage, ricorda la camicia annodata in vita dal sapore anni Cinquanta.

Nicole Milano Couture

Nicole Milano Couture

TULLE SUPER ELEGANTE | Effetto doll by Nicole Milano Couture.