Sono figli d’arte, eredi di tradizioni familiari e coltivatori – continuatori dei sogni dei propri genitori. Sono i figli della moda che, curiosi e dinamici, strizzano gli occhi alla bridal couture interpretandola in chiave millennial. Sono Nicole Cavallo, Efisio Marras e Roberto Cavalli. Mia Sposa Magazine ha seguito il loro percorso tra le collezioni moda 2020.

MODA E SOCIAL. LE NOVITA’ DI NICOLE CAVALLO | Idee precise e un sorriso genuino, lo stesso dei suoi genitori. È entrata in punta di piedi, rispettando il lavoro di chi ha fatto di Nicole Milano un punto di riferimento del Made in Italy. Nicole Cavallo ama la moda e i social, uno strumento che utilizza con disinvoltura per dispensare alle sue coetanee mille consigli. L’obiettivo? Avvicinare le Millennials al mondo bridal. Lavorare affinché sia possibile una contaminazione tra il mondo della sposa e quello del fashion è la mission di Nicole che desidera andare al di là della visione tradizionale dell’abito bianco e arricchirlo con accessori rubati alle passerelle dell’alta moda. Tutto questo è la capsule NicoleXNicole, frutto di un lavoro a quattro mani con sua mamma Alessandra Rinaudo. Nessun cambio generazionale quindi, piuttosto, una storia di famiglia che continua arricchendosi di nuove idee.

IL MIX TRA LONDRA E TRADIZIONE. ROBERT CAVALLI | In occasione di Pitti Uomo, Robert Cavalli ha svelato la prima collezione del suo brand: Triple RRR. Dopo un periodo di formazione alla London School of Art, Robert ha avuto modo di mostrare il suo punto di vista sulla moda, la sua visione e la sua poesia attraverso i capi. Il progetto? Una linea di prêt-à-porter maschile di alta gamma che propone un guardaroba lussuosissimo ma, allo stesso tempo, confortevole. Una collezione di 70 capi che si sviluppa attorno al tema della giacca da camera con accenti sottilmente barocchi. Non solo stampe animalier, marchio di famiglia, ma anche uno spirito chic e casual dove si nascondono reminiscenze paterne e un certo stile da dandy fiorentino. Sognare sempre, ma con un occhio attento al consumatore.

UN’ISOLA DA INDOSSARE TUTTI I GIORNI. EFISIO MARRAS | Efisio Marras non si è avvicinato al mondo dell’arte, ci è semplicemente cresciuto. Dopo aver affiancato suo padre Antonio Marras nella preparazione della sfilata e della retrospettiva alla Triennale, lo stilista gli ha affidato la direzione creativa della seconda linea della sua casa di moda. Un background di tutto rispetto nel mondo della creatività che ha avuto un forte impatto sul suo lavoro. La sua è una moda anti-ispirazionale perché dentro i vestiti di Isola Marras la storia la scrive chi li ha indosso. Sono capi unici pensati “per viverci dentro”. Efisio appartiene a quella generazione che vive un rapporto intricato con la tradizione. L’Isola è cosmopolita e conserva, allo stesso tempo, quel pizzico di tradizione che non guasta mai. La sua è una moda di tendenza che le persone possono e vogliono indossare quotidianamente. Con Bellantuono ha realizzato una capsule ispirata agli anni ’80 e a Madonna, versione Like a Virgin.