Sistemarsi i capelli in inverno è la vera mission impossibile delle donne. E lo sanno bene le spose che sono alle prese con una scelta fondamentale per quel giorno.

 

Prima di prediligere l’acconciatura più adatta alla tipologia di vestito, è importante seguire alcuni passaggi per ottenere capelli belli e setosi ma soprattutto sani. La parola magica d’inverno per la propria beauty routine è idratare. A compromettere la struttura del capello è in primo luogo l’umidità che altera e solleva le cuticole di cheratina rompendo così le piccole “graffette” di congiunzione e favorendo l’effetto “elettrizzato”. Questi fattori possono intaccare la lucentezza dei capelli e la brillantezza del colore. Per correre ai ripari è bene affidarsi alle mani esperte di un professionista e all’utilizzo di prodotti con formule innovative e naturali, con prodotti sempre più delicati e bio che, se usati nel modo corretto, possono garantire risultati duraturi nel tempo.

Passaggio fondamentale è quindi lo shampoo da variare con il cambiare delle stagioni perchè, come per la pelle, i prodotti perfetti in estate non sono da utilizzare nella stagione fredda. Gli esperti, soprattutto per chi vive in città e quindi soggetti allo smog, sono soliti consigliare detergenti contenti sostanti calamita come il  il carbone vegetale, una sorta di captatore dello smog capace di attirare e trattenere polveri sottili e impurità. Sfatato il mito per cui troppi lavaggi sono dannosi per il cuoio capelluto – anzi sarebbe necessario lavare i capelli ogni qual volta sono sporchi – è necessario utilizzare, dopo lo shampoo dalla radice alle punte, un fluido, un balsamo senza risciacquo e a effetto guaina a base di estratti vegetali e di polimeri di nuova generazione che riallineano le cuticole del fusto, contrastano efficacemente il crespo e proteggono dall’azione degli agenti esterni. Se la chioma è particolarmente “indomabile” in salone si fa il filler dalla durata di tre mesi: prevede l’utilizzo di un prodotto a base di cheratina vegetale che ammorbidisce, riempie, dona compattezza e rinforza.

I capelli sono da coccolare soprattutto in fase asciugatura. I professionisti consigliano di usare il phon il meno possibile prediligendo spazzole e pettini in legno e evitando di gran cura piastre e styler. In prossimità delle nozze, lo styling per le spose invernali deve essere semplice e gestibile. Lascia i capelli sciolti e liberi di muoversi è la soluzione migliore nonostante il pericolo di vento e pioggia. In caso di capelli mossi, una leggera onda sarà il necessario per riprendere la normale andatura dei capelli: questi saranno poi adornati di fiori freschi o accessori quali corone, tiare e velo.

Per ottenere il liscio perfetto ed assoluto, vista l’importantissima occasione, è possibile utilizzare piastre in ceramica o a vapore che aiuterà a tenere sotto controllo l’effetto crespo. La riga centrale darà rigore all’acconciatura; il resto della chioma sarà lasciato sciolto o raccolto in una bassa coda e adornato di accessori e decorazioni varie. E se la sposa sfida il vento e va in moto? Niente paura, il casco bianco creato en pendant con l’abito sarà perfetto per tenere a bada i capelli svolazzanti.

 

Per chi proprio non riesce a cedere alle lusinghe delle acconciature per gli eventi speciali o per chi magari ha i capelli corti, l’idea – per tenerli in ordine – è provare un’acconciatura elegante: con la figa quasi laterale, mantenete la piega usando un un pò di gel sui capelli umidi. Con le dita, modellate le ciocche ai lati in modo da incorniciare il volto. Se necessario, utilizzate un po’ di lacca per fissare l’acconciatura. Per rendere la pettinatura più interessante, provate ad aggiungere un bel fermacapelli o una fermaglio scintillante, a seconda dello stile del vostro abito.