La magia della sera, le luci soffuse, le candele, le maioliche blu e l’atmosfera di Capri a fare da sfondo. Nel cuore della città, Annalisa Del Vecchio, wedding planner campana, ha portato il profumo e i colori dell’isola dell’amore lasciando che questi fossero l’ispirazione per la costruzione dell’evento di Antonio e Virginia. “L’elaborazione del tema – racconta la event planner – parte sempre da un dialogo con la coppia, una fase di conoscenza ove si finisce per scavare nel loro amore e nella loro storia. Nel caso di Antonio e Virginia, ho scoperto ben presto che la proposta di matrimonio era stata fatta a Capri, nella piazzetta che dà sul Golfo con il caratteristico colonnato. Da qui l’idea di riportare quel luogo – tanto importante per la coppia – nel giorno fondamentale per la consacrazione del loro amore: il proprio matrimonio”.

I colori del mare – il blu e le sue infinite sfumature – le maioliche, simbolo della tradizione caprese e il loro luogo del cuore – la piazzetta con il colonnato – sono stati ripresi, infatti, nella wedding stationary realizzata da Atelier della Carta. Eleganza e nuance decise per la partecipazione in busta da lettera rifinita in trama chiusa da una fascia riportante il nome della famiglia invitata; il libretto messa rifinito con cordoncino dal tono blu notte; il ventaglio in legno; un fazzoletto per le emozioni più sincere; uno scatolino per contenere il riso. Il tutto custodito in una splendida pochette con fascia in trama, chiusa da un raffinatissimo sigillo in ceralacca riportante il logo dell’evento, nonché le due iniziali degli sposi.

Dopo essersi dichiarati amore eterno nella loro amata chiesa, gli sposi hanno festeggiato nello splendido belvedere dell’Hotel Elisabetta, a Lettere, trasformato e ribattezzato per l’occasione nella “terrazza Capri”: le maioliche bianche e blu hanno fatto il resto.

“I fiori sono stati una componente importantissima per gli allestimenti. Per la chiesa, abbiamo scelto una massificazione di lisianthus, delfinium dal colore blu elettrico e qualche ortensia di color polvere posta in alti vasi maiolicati riportanti le iniziali degli sposi. L’elemento naturale è stato ripreso con l’utilizzo della felce. Per dare maggiore profondità al piccolo sagrato della chiesa, abbiamo scelto una tappezzeria chiara. Anche il tableau de mariage è stato realizzato con un gioco di fiori e sospensioni, con tanti braccialetti pronti ad indicare il nome del tavolo assegnato.